Home » Piante eleganti da appartamento, 5 consigli per il tuo salotto

Piante eleganti da appartamento, 5 consigli per il tuo salotto

  • Casa

Chi l’ha detto che per rendere più bella la vostra casa si debba puntare solo su mobili e suppellettili? Esistono anche molte piante eleganti da appartamento che potranno farvi raggiungere lo stesso obiettivo. Ci siamo già occupati delle migliori soluzioni per il bagno, sia per un ambiente luminoso che uno buio e con un approfondimento sulle piante grasse. Siamo poi passati all’analisi delle piante più adatte per la camera da letto.

Ma se vogliamo espandere i nostri orizzonti anche alle altre stanze come ad esempio il salotto (qui invece trovi tutti i suggerimenti per ogni ambiente casalingo), ecco che le possibilità diventano ancora maggiori. Ma attenzioni ad alcuni particolari da tenere sempre in considerazione. Innanzitutto la posizione, garantendo la corretta esposizione al sole e allo stesso tempo il sufficiente spazio per crescere. Inoltre si deve sempre fornire la giusta dose d’acqua (a proposito, scopri come innaffiare le piante mentre sei in vacanza).

Conosci il servizio
di plant sitting dei Botamici?

Ficus Lyrata

Tra le migliori piante eleganti da appartamento, noi Botamici suggeriamo il Ficus Lyrata, da sempre una delle scelte più stilose per il salotto. Questa pianta ha bisogno di molta luce, quindi è consigliabile posizionarla vicino a una finestra, e allo stesso tempo deve essere bagnata ogni volta che si nota la terra diventata ormai secca. Per il resto il Ficus Lyrata non necessita di altri grandi attenzioni!

Sansevieria

Se invece volete una pianta immediatamente riconoscibile, la Sansevieria potrebbe fare al caso vostro. Chiamata anche “lingua di suocera” per la forma inconfondibile delle sue foglie, non ha bisogno di cure eccessive. Occhio a un dettaglio importante: le foglie stesse possono crescere oltre il metro, tenete presente di avere lo spazio sufficiente in altezza.

 

Sansevieria piante eleganti d'appartamento
Sansevieria piante eleganti d'appartamento

Sansevieria

Se invece volete una pianta immediatamente riconoscibile, la Sansevieria potrebbe fare al caso vostro. Chiamata anche “lingua di suocera” per la forma inconfondibile delle sue foglie, non ha bisogno di cure eccessive. Occhio a un dettaglio importante: le foglie stesse possono crescere oltre il metro, tenete presente di avere lo spazio sufficiente in altezza.

 

Calathea Piante eleganti da appartamento

Calathea

Molto diversa è la Calathea che richiede un’importante dose di cure, soprattutto sul controllo dell’umidità. Aspetti da tenere a mente sono la costituzione del terriccio e la concimazione. La pianta ha una grande capacità scenografica grazie alle bellissime foglie che però perdono lucentezza molto facilmente. Per questi motivi non è tra le piante eleganti da appartamento adatte a persone alle prime armi con il pollice verde.

Pothos

Sul versante opposto invece è il Pothos, pianta estremamente resistente e versatile perfetta anche per chi ha poco tempo da dedicare alla sua cura. Viene spesso posizionata in un luogo sopraelevato per permettere ai sui rami di crescere e di svilupparsi in splendide decorazioni aeree. Tra le altre sue caratteristiche importanti ci sono anche le sue proprietà antinquinanti.

 

Pothos
Pothos

Pothos

Sul versante opposto invece è il Pothos, pianta estremamente resistente e versatile perfetta anche per chi ha poco tempo da dedicare alla sua cura. Viene spesso posizionata in un luogo sopraelevato per permettere ai sui rami di crescere e di svilupparsi in splendide decorazioni aeree. Tra le altre sue caratteristiche importanti ci sono anche le sue proprietà antinquinanti.

 

Strelitzia

Strelitzia

Se volete invece dare un tocco di tropicale al salotto, può venirci in soccorso la Strelitzia che con le sue ampie foglie verdi richiama l’ambiente sudafricano da cui proviene. Due accorgimenti vanno però sempre tenuti a mente: da una parte la necessità di areare spesso l’ambiente in cui si trova, dall’altra un’innaffiatura piuttosto generosa, ad esclusione del suo periodo di riposo vegetativo tra giugno e luglio.